giovedì 19 maggio 2011

Bangkok days...


Bangkok è l'inferno. E' calore, sudore, è puro caos. Come la descrive John Osbourne è...

"Putrefazione selvaggia, bagni di sudore, uomini alla deriva… Bangkok è tutto questo più sbuffi di basilico rancido e marijuana fredda che sembra espellere da narici invisibili…Ci si arriva quando si sente che nessuno ci amerà più, quando si getta la spugna. A pensarci bene la città è solo questo, il protocollo di una caduta”.

E' questo ma non solo. Bangkok è la sensazione di poter sempre trovare una casa, è il centro del mondo, è peccato e santità, purezza, schifo e redenzione. E' mille visi e mille sorrisi. E colore, come e quanto non ne troverte in nessun'altra parte del mondo.

Bangkok è l'inferno, sì, ma dio solo sa cosa pagherei per essere ancora lì...

2 commenti:

Arianna ha detto...

Foto splendide Lisa, sono tue?
:*

Karenina82 ha detto...

Sì Ari, sono mie!