domenica 12 giugno 2011

Mi permetto..


Mi permetto di pubblicare una foto che non mi ritrae, e di farlo senza formale richiesta. Mi permetto di parlare di fatti "personali", anche se, come sapete, non è cosa comune su queste pagine. Mi permetto perchè le circostanze richiedono uno strappo alla regola.

Fra poco meno di un mese Arianna si sposa.

Chi è Arianna, vi chiederete. Domanda più che legittima. Arianna è la mia "migliore amica di blog". L'ho conosciuta più o meno un anno e mezzo fa. Io scrivevo sul mio blog, lei sul suo. Io la leggevo saltuariamente, lei leggeva saltuariamente me. Poi, chissà come, chissà perchè, abbiamo cominciato a commentarci a vicenda. Commenti sui viaggi, commenti sui libri, commenti sulla musica, commenti sugli esami, commenti sui nostri gatti... Commenti nei momenti di gioia e in quelli di fallimento e delusione. Nessuna ha mai chiesto nulla all'altra, ma entrambe abbiamo sempre saputo che ogni nostra frase, ogni pensiero o immagine avrebbe avuto almeno "un" lettore.

Poi è arrivato il Blackberry. Prima io e poi lei. Ed il "Blackberry Messenger", prima di Whatsapp e Skype.
Abbiamo cominciato a conversare. Su tutto e sul nulla. Catene di messaggi per sostenerci, sciogliere dubbi e paure, oppure solo per farci compagnia. Mi bastava (e basta) scrivere "Ari?" e so che lei, magari non subito, ma di sicuro mi risponderà.

Beh, Arianna si sposa.

Lo so da un sacco, da prima che lo dicesse ai suoi genitori. So quali saranno i colori della cerimonia e che abito indosserà. Tutto qua? No, perchè Arianna mi ha invitata. Pensate che siamo matte? Pensate sia una follia. L'abbiamo pensato anche noi (ed il futuro sposo lo pensa ancora), ma poi il sentimento ha avuto la meglio su quello che si fa o non si fa.

Ovviamente ci sarò. E all'emozione di vederla, per la prima volta non in fotografia, si unirà quella inevitabile in un giorno simile. La immagino in abito da sposa, commossa ed agitata, e vorrei essere già là.
O meglio, vorrei esserci sempre stata...


4 commenti:

Francesca ha detto...

Carinissime!!! =) Forte questa storia, roba da farci un film!!! =)

Arianna ha detto...

Ma mi fai piangere così!!
Ti basta scrivere "Ari" e a me basta scrivere "Lisa" e dal momento in cui una risponde all'altra, non sappiamo mai dove e quando la conversazione andrà a finire.
Ho tanta voglia di abbracciarti..ma tanto tanto :)

Glendra ha detto...

Sei davvero fortunata ad aver incontrato un'amica così! E te lo dico perché ci ho provato...non è facile per niente!

Manuela ha detto...

Che belle parole che hai scritto; anche io vivo una storia simile con un'amica di penna; abbiamo cominciato a scriverci nel lontano 1997 e ci siamo incontrate nel 2009, ci sentiamo tutti i giorni (dal 97 ad oggi) e sappiamo tutto l'una dell'altra!