martedì 31 agosto 2010

"Senza Veli"

Un pomeriggio come tanti, strade percorse mille volte, sovrapensiero, di fretta. Ed eccoti lì. Quella copertina mi sorride, lucida e invitante, e il tuo nome, "quel nome", mi distoglie da ogni altro pensiero, mi catapulta nel "tuo" mondo, quasi senza accorgermene. Quasi senza volerlo. Per l'ennesima volta mi arrendo, non appongo resistenza. Non a te...
Stringo "Senza Veli" fra le mani, lo sfoglio, gelosa e bramosa. Aspettando solo il momento in cui saremo di nuovo soli, io e te. Desiderando solo la tua follia, per l'ennesima volta, nel mio cervello. Come una dipendenza, come una droga.
Mi sei mancato.

3 commenti:

Gea ha detto...

Prima di arrivare alla foto ero così: *__*, poi l'ho vista e allora: :)

Karenina82 ha detto...

Gea non ti piace Chuck?

erika ha detto...

Anche a me è mancato... appena finisco la sessione... sarà mio!