martedì 20 luglio 2010

Everybody MUST HAVE a fantasy...

Sarà che sono sotto esame. Sarà che sono stressata a livelli critici, incazzata, annoiata, esausta, ma la mia tolleranza è davvero ai minimi storici.

C'è una cosa che odio visceralmente dell'estate: i "must have" (brr solo la parola mi da i brividi...). Non è il concetto in se, ovviamente ogni servizio o rubrica di moda e bellezza sono degli impliciti "consigli" su cosa si indosserà, troveremo nei negozi, ecc. E' proprio il termine "must have". Io non "devo avere" proprio nulla cara Anna Wintour (o chi per lei) dei miei stivali. Non sai neanche come cazzo sono fatta e di dici che "devo avere" quel vestito, quello smalto, quella borsa. Mi direte che sono solo spunti, ok, ma quando poi vado in un locale e mi vedo squadrata dalla testa ai piedi perchè magari indosso una t-shirt (che probabilmente costa più di tutto il ciarpame h&m che ho intorno) e dei cheap monday al posto del classico minidress + sandali firmati dei miei coglioni allora mi girano.
Mi piace vestirmi bene, spendo anche molto, ma decido io. E' forse più facile copiare paro paro le riviste? Forse se seguissi la corrente sarei più bella e "fashion"?
Balle. Se avessi 600 euro da spendere mi farei un viaggio, o se dovessi proprio spenderli in un acquisto mi prenderei un poster firmato di Shepard Fairy, o quella copia della colonna sonora di E.T. in vinile che se ci penso mi piange il cuore.

Sono davvero stufa di tutta la pochezza che mi vedo intorno. Sul web in primis, ma non solo. Volete dei "must have"? Createveli da soli. Come diceva il buon vecchio (e un po' inflazionato anche lui se vogliamo dirla tutta) Andy Warhol "Everybody must have a fantasy". E allora usatela questa ca**o di fantasia.
Il mondo è meraviglioso anche se non siete la fotocapia della Ferragni, se non avete i clogs (si scrive così?), non vi mettete lo smalto sulle unghie, non avete nemmeno una borsa firmata e sotto sotto i platform di Miu Miu vi fanno cagare.

7 commenti:

sospesanelviola ha detto...

io non so manco chi è questa Ferragni...pensa te!!

Karenina82 ha detto...

Allora sei un miglio avanti a me :)

gio - il mio carnet di viaggio ha detto...

bel post, anche io penso che copiare le riviste sia inutile e che occorre il gusto personale. intanto perchè ogni donna ha un fisico per cui non tutto può starle bene, quindi occorre valorizzarsi, e se una ha le coulotte de cheval o cosciotte di certo i leggins non le doneranno, e poi perchè non è bello essere in strada ed accorgersi di essere il clone di mille altre. Ferragni&co sono fatte con il copia/incolla e non c'è nulla di originale,solo che alcune si ostinano a seguire certi trend mortificando il proprio aspetto (per il discorso che non a tutte stanno bene le stesse cose)

iaia ha detto...

Io sono un po' pecora, sotto sotto.... però ti devo dire che amo questo post!
Ti dico io come sfrutto i "must have" con un esempio pratico.
Di per me io non riesco ad osare tanto, sia per questioni di carattere sia per l'ambiente e la città in cui vivo. Per cui magari ci sono cose che mi piacciono (tipo i miei vecchi zoccoli di quando avevo 14 anni) che non oso mettere. Essendo scoppiata la mania dei clogs, in qualche modo mi sento "giustificata" ad indossarli e posso uscire senza pensare "oddio, ora tutti mi squadreranno".
In pratica metto davanti a tutto il mio equilibrio interiore (cosa da pazzi, ma purtroppo è così!) :D

Karenina82 ha detto...

Capisco il tuo discorso. Quello che critico è l'eccesso. Se una persona trova su un blog un capo che le piace, pensa le starebbe bene, ecc fa bene ad acquistarlo. O come dici tu alle volte vedere certi abbinamenti da il coraggio di provare a crearne di propri, facendoci sentire magari più sicuri ed audaci :)

Io non sopporto la pressione che "si sente" ovunque per quel modello di femminilità, che spinge ad uniformarsi, ad essere tutti uguali e - cosa di gran lunga peggiore - ghettizzare chi la pensa diversamente. Esci per strada e vedi ragazze vestite tutte uguali, con capi di scarsa qualità, che la prossima stagione (o magari pure prima) saranno fuori moda e non vorranno più vedere. Si compra tanto, male, per le ragioni sbagliate.
E' un atteggiamento che vedevo in me e nelle mie amiche quando eravamo adolescenti. Se hai 24 anni e sei ancora così insicuro da doverti comprare una borsa da 700 euro per far vedere che sei "fashion", allora c'è qualcosa che non va. E poi come dicevo prima sono inacidite, pronte a criticare tutto e tutti, senza intelligenza ed un minimo di sarcasmo.

Ovviamente ci sono persone realizzate che di soldi per una borsa ne spendono anche 5000 o più, ma se mi hai capita sai che non sto facendo quel discorso.

Chissà perchè nei "must have" non c'è mai uno straccio di libro, o concerto... Se ci pensi è parecchio triste.

Lucilla ha detto...

cattivissimo questo post, non è da te :-) però sono d'accordo con quello che scrivi, soprattutto perchè non tutti vogliono vestirsi uguali a tutti gli altri, ma c'è anche chi non può proprio permetterselo (leggi: sembrare un cotechino e/o decisamente un pesce fuor d'acqua in certe realtà)!!

Cupcakes ha detto...

Io penso lo stesso per i famosi smalti "must have" di Chanel. Mi chiedo come si possano spendere venti euro per uno smalto che non ha neanche una super durata... perchè sono Chanel? Bah

Lo stesso dicasi per certi accessori orrendi o inindossabili (la famosa stampa Miu Miu degli zatteroni che ora vanno tanto di moda... ma perchè spendere per stare in città, 500 euro per dei trampoli da trans brasiliano???).

Insomma, ti quoto!